Al-Passo-della-Costituzione-con-il-Terzo-Paradiso-1024x681

Mostra “Costituzione e Diritto delle genti”

E’ ancora aperta la mostra “Costituzione e diritto delle genti” organizzata in occasione del 70° anniversario della Costituzione italiana. E’ in esposizione l’originale della Costituzione e per la prima volta nella storia della Repubblica italiana, al fianco della legge fondamentale dello Stato, le ratifiche dei testi legislativi capisaldi del diritto delle genti: la Convenzione della Società delle nazioni, il trattato ONU del 1945, il trattato di Lisbona e il trattato di Roma.
Per l’occasione è stata inaugurata l’opera “Al passo della Costituzione con il Terzo Paradiso” di Michelangelo Pistoletto realizzata in collaborazione con gli architetti Massimo Domenicucci e Franco Papale dell’Archivio centrale  (ph. Daniela Pellegrini)
Inaugurazione: 21 dicembre – Scarica l’Invito e il Programma

La mostra è visitabile su prenotazione all’indirizzo  acs.comunicazione@beniculturali.it
dal 27 dicembre 2018 al 29 marzo 2019, nei giorni di lunedì  e  mercoledì dalle 11.00 alle 17,30
 - al fine  ottimizzare l’organizzazione delle visite  è preferibile prenotare con un minimo di anticipo

Ingresso gratuito

 Link alla pagina evento e galleria di immagini

 

elemento grafico

Editoria: Archivio centrale dello Stato pubblica il volume Nuove fonti per la storia d’Italia. per un bilancio del ”secolo breve”

lower

Con il volume “Nuove fonti per la storia d’Italia, per un bilancio del secolo breve” (De Luca Editori d’Arte), l’Archivio centrale presenta al pubblico le ultime acquisizioni documentarie che costituiranno le fonti per la ricostruzione della storia d’Italia nella seconda metà del Novecento. In particolare il volume – con la direzione e ideazione di Eugenio Lo Sardo e a cura di Mirco Modolo, presenta il fondo della Cassa per il Mezzogiorno (oltre 20 km di documentazione), archivi privati come quello di Italo Balbo ma soprattutto gli archivi della Divisione affari riservati che indagava sul terrorismo in Italia tra gli anni ’60 e gli anni ’90 e la documentazione sulle stragi declassificata a seguito delle Direttive Prodi (2008) e Renzi (2014).
Attraverso un ricchissimo corredo fotografico, il volume permetterà di analizzare il complesso contesto politico e culturale che fa da sfondo ai tragici eventi che hanno insanguinato il nostro Paese negli anni ’60-’80 e permetterà al lettore un viaggio nella storia del Novecento.

 

 

condividi "Editoria: Archivio centrale dello Stato pubblica il volume Nuove fonti per la storia d’Italia. per un bilancio del ”secolo breve”"
elemento grafico

Avviso Sala Araldica e raccolte speciali

Si avvisano gli studiosi che per tutto il mese di marzo 2019 la Sala dell’Araldica e delle raccolte speciali sarà aperta alla consultazione pomeridiana il giovedì in luogo del mercoledì.

elemento grafico
Archivio notizie