Editoria: Archivio centrale dello Stato pubblica il volume Nuove fonti per la storia d’Italia. per un bilancio del ”secolo breve”

lower

Con il volume “Nuove fonti per la storia d’Italia, per un bilancio del secolo breve” (De Luca Editori d’Arte), l’Archivio centrale presenta al pubblico le ultime acquisizioni documentarie che costituiranno le fonti per la ricostruzione della storia d’Italia nella seconda metà del Novecento. In particolare il volume – con la direzione e ideazione di Eugenio Lo Sardo e a cura di Mirco Modolo, presenta il fondo della Cassa per il Mezzogiorno (oltre 20 km di documentazione), archivi privati come quello di Italo Balbo ma soprattutto gli archivi della Divisione affari riservati che indagava sul terrorismo in Italia tra gli anni ’60 e gli anni ’90 e la documentazione sulle stragi declassificata a seguito delle Direttive Prodi (2008) e Renzi (2014).
Attraverso un ricchissimo corredo fotografico, il volume permetterà di analizzare il complesso contesto politico e culturale che fa da sfondo ai tragici eventi che hanno insanguinato il nostro Paese negli anni ’60-’80 e permetterà al lettore un viaggio nella storia del Novecento.