Archivi

4-31 maggio – 80 anni di EUR. Visioni differenti. Archivio centrale dello Stato e Carlo D’Orta

sst-hp-anteprima-mostra-carlo-dorta-acs

In occasione dell’80° anniversario del quartiere EUR di Roma l’Archivio centrale dello Stato e Carlo D’Orta, in collaborazione con EUR spa, presentano un’esposizione che si propone di raccontare
uno dei principali episodi nella storia dell’architettura e dell’urbanistica italiana: la storia delle più
importanti architetture dell’EUR.

                                 Inaugurazione giovedì 3 maggio, ore 12.30

                    Leggi il Comunicato

27 dicembre 2017- I 600 giorni che cambiarono l’Italia. Dal 2 giugno alla Costituzione

Il 2 giugno 1946 gli Italiani ricevettero due schede: quella per il referendum sulla forma istituzionale dello Stato, monarchia o repubblica, e quella per eleggere i deputati per l’Assemblea costituente. Dopo un lungo lavoro preparatorio fu predisposta la nostra legge fondamentale pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale del 27 dicembre 1947 ed entrata in vigore il 1° gennaio 1948.

Nel 70° anniversario della sua pubblicazione l’Archivio centrale dello Stato allestisce una mostra documentaria, iconografica e bibliografica premessa della mostra che sarà inaugurata nel giugno 2018.

Ingresso libero – Lun – Ven ore 9.30 -18.15  e  Sabato ore 9,30 -12,30

Galleria

7 aprile – 6 luglio 2017 – La Grande Guerra. L’Italia e il Levante

La mostra, inaugurata il 6 aprile alle ore 16.30, sarà aperta al pubblico dal 7 aprile al 6 luglio 2017.
Si tratta di un originale contributo alle celebrazioni per il centenario della Prima Guerra Mondiale che ha quale cardine fondamentale la politica italiana nel Mediterraneo dalla guerra di Libia al 1923 e i rapporti con le grandi potenze per la spartizione dell’Impero ottomano, il ruolo della Grecia e quello dei popoli che facevano parte del variegato scenario medio orientale: curdi, siriani, armeni, arabi, turchi solo per citarne alcuni, con i loro riti, religioni ed usi che tanto fascino hanno esercitato su generazioni di viaggiatori.
La mostra vanta uno speciale allestimento di due installazioni di Michelangelo Pistoletto e Mimmo Paladino, due grandi maestri dell’arte contemporanea, ed espone numerose altre opere d’arte di noti artisti.

Comunicato Mostra

Orari di apertura:
dal lunedì al venerdì ore 10 – 18
sabato ore 10 -14
Ingresso gratuito
Per le visite guidate per gruppi e scuole contattare:
Associazione culturale Flumen:  info@flumen.it – 06/45504424

Galleria fotografica dell’inaugurazione

Rassegna stampa

15 aprile – 15 giugno 2016 – Alla ricerca di una città normale. Il ruolo dei quartieri di iniziativa pubblica nell’espansione urbana degli ultimi 50 anni in Italia

La mostra è organizzata dalla Direzione Generale Arte e Architettura Contemporanee e Periferie Urbane in collaborazione con l’Archivio centrale dello Stato.

Inaugurazione giovedì 14 aprile a Roma, ore 18.00
Aperta tutti i giorni dalle 11 alle 18
Ingresso Libero
Comunicato stampa
Scheda mostra

 

 

22 dicembre 2015 – La guerra sui libri. La prima guerra mondiale nella bibliografia e nelle fonti dell’Archivio centrale dello Stato

Dal 22 dicembre è aperta la mostra “La guerra sui libri. La prima guerra mondiale nella bibliografia e nelle fonti dell’Archivio centrale dello Stato” a cura di Elisabetta Orsolini, Antonio D’Antino Settevendemmie, Margherita Martelli.

L’orario di apertura coincide con quello della Sala Studio

Lunedì-venerdì: 9.00 – 18.45 ; sabato: 9.00 – 13.00

Ingresso gratuito

22 dicembre 2015 – 25 marzo 2016 – BAR. Bellezza, Arte e Ristoro. Architettura, cibo e design nell’Italia del ‘900

logo mostra BAR La mostra BAR – Bellezza, Arte e Ristoro. Architettura, cibo e design nell’Italia del ‘900  riapre al pubblico dal 22 dicembre al 25 marzo 2016 .

Orari di apertura: dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 17. Visite guidate solo su prenotazione: martedì e giovedì dalle 10 alle 13        (Prima visita alle ore 10.00, successive ore 11.00 e ore 12.00)

Ingresso gratuito

Scarica il comunicato  

12 ottobre – Dove nasce l’arcobaleno. Dai documenti del Fondo Consoli la coscienza dei diritti gay come Diritti Umani

La mostra sarà aperta al pubblico fino all’8 dicembre con orario 9.00-18.00, e rappresenta una anticipazione di un evento più grande, Diritto di amare, programmato dall’Archivio Centrale dello Stato per il 2017.
Leggi il comunicato

Continua a leggere

28 novembre – 10 dicembre 2014 – Palmiro Togliatti. Un padre della Costituzione

A Palazzo Montecitorio, nel Salone della Regina, si inaugura venerdì 28 novembre (ore 17,30) la mostra Palmiro Togliatti, un padre della Costituzione, promossa dalla Fondazione Istituto Gramsci, dall’Archivio centrale dello Stato e dall’Archivio storico della Camera dei deputati.

A cinquant’anni dalla scomparsa dello storico leader comunista italiano, l’iniziativa vuole riportare all’attenzione del dibattito storiografico la personalità e il ruolo politico e istituzionale di uno dei protagonisti della rinascita democratica del nostro paese e della elaborazione del testo della Costituzione repubblicana.

In tal senso, l’ambientazione della mostra a Palazzo Montecitorio, che fu sede dei lavori dell’Assemblea costituente, assume il valore simbolico di un richiamo all’attenzione e alla memoria collettiva della personalità di Palmiro Togliatti e del suo tempo, dei rapporti e dei raccordi politici e personali che intrattenne con gli altri prestigiosi esponenti delle diverse culture politiche democratiche, dal cui confronto e dialogo scaturirono i principi fondamentali della nostra convivenza civile.

Il catalogo della mostra è disponibile presso la libreria della Camera dei deputati.

5 – 19 marzo 2014 – Dolcezza violata per la Giornata internazionale della donna

Nell’ambito delle celebrazioni della Giornata Internazionale della donna, l’Archivio centrale dello Stato ospita una mostra di forte impatto sociale che ha come tema, attualissimo e tragico, quello della violenza di genere e nei confronti dei più deboli.
La mostra  dal titolo Dolcezza violata presenta venti opere dell’artista toscano Carlo Carli, che raccontano, con grande forza comunicativa, mondi diversi e distanti che ci parlano di ferite, di sofferenza ma anche di indignazione, protesta e ribellione e una raccolta di documenti conservati dall’Istituto collegati al tema affrontato dall’artista.

La mostra è aperta dal lunedi al venerdì 10.00-13.00/15.00-18.00

Scarica l’invito

Leggi il comunicato stampa

Per maggiori informazioni

1 2